Il Turismo Enogastronomico

Il turismo enogastronomico è sempre più florido e in continua ascesa, tanto da diventare uno dei segmenti più dinamici e creativi del settore.

I viaggiatori di oggi sono più esperti, hanno redditi più alti e sempre più desiderosi di dedicare il tempo libero alle vacanze. A ciò si aggiunge il fatto che, negli ultimi anni, è aumentata considerevolmente l’attenzione a ciò che si mangia e la curiosità verso prodotti enogastronomici di nicchia, locali e tradizionali. Una costante ricerca che non viene trascurata nemmeno in viaggio. Anzi, sempre più turisti progettano le vacanze per vivere esperienze di gusto, facendo delle tradizioni enogastronomiche del territorio la leva fondamentale della scelta del viaggio.

Secondo il Global Report on Food Tourism redatto dalla World Tourism Organization:

l’88,2% degli intervistati nel scegliere la meta di un viaggio prende sempre in considerazione l’offerta gastronomica del paese;

– 1/3 del budget turistico è dedicato al cibo;

– i viaggiatori che cercano esperienze gastronomiche uniche nei loro viaggi sono passati dal 41% (2006) al 50% (2013).

Numeri che sono in continua crescita e che spingono gli operatori del settore a considerare definitivamente l’enogastronomia come elemento strategico per definire e lanciare il brand e l’immagine delle destinazioni turistiche.